homemusicatestivideobandbiolive
CONTATTILINKSSCARICANEGOZIORENANERA Facebook page

 

«Terra da cammena'»

Album studio

data di pubblicazione canzoni: 05/09/2020

 

 

 

Editore album-libro: BRIGANTE EDITORE

ISBN 978-88-96041-69-7

 

Etichetta album: T.S.A. Total Sounding Area

Distribuzione stores digitali: Believe Digital

numero di catalogo: BL6086629

 

I RENANERA si cimentano con il primo concept album dove raccontano la loro terra, luogo a cui sono fortemente radicati, la Lucania, con 104 pagine, 18 canzoni per più di un’ora di musica e parole, 80 scatti d’autore che fanno parte di due set fotografici differenti ed entrambi di rilievo. Il primo affidato al fotografo antropologico Francesco La Centra e l’altro al fotografo Federico Cataldi, anche regista della docu-fiction «Voci di una terra: Basilicata» in cui i Renanera hanno preso parte con molte delle musiche contenute in questo nuovo lavoro discografico. I testi sono stati trascritti con l’A.D.L. Alfabeto dei Dialetti Lucani elaborato dalla professoressa Patrizia Del Puente ricercatrice del dipartimento di Dialettologia dell’Università della Basilicata. La prefazione all’album-libro è curata da Antonio G. D’Errico, fine scrittore, pluripremiato e più volte candidato al Premio Nobel per la letteratura. La postfazione è dalla professoressa e critica letteraria Yvette Merchand.

«È un concept album – dicono - perchè  abbiamo sentito l’esigenza di raccontare storie di persone e luoghi troppo spesso dimenticati e di cui i lucani hanno bisogno di parlare per intraprendere il loro percorso collettivo verso il “riscatto” morale. C’è una canzone che racconta di Ronca Battista, il boscaiolo di Melfi che combattè strenuamente contro i francesi per scongiurare l’assedio della città; abbiamo composto e cantato le melodie evocative delle “Masciare” , in passato raccontate e documentate dall’antropologo Ernesto De Martino; la canzone che racconta i riti propiziatori nel Tempio di Metaponto dedicato alla dea Hera; la leggenda di come San Biagio di Maratea è diventato patrono del borgo marinaro; c'è la storia dei 9 carbonari di Calvello, che guidati dal medico Carlo Mazziotta furono trucidati al tempo dei moti del 1822; la canzone suggestiva che racconta la leggenda di Ugo dei Pagani, Maestro dei Templari di Forenza ; le contraddizioni e le abitudini meridionali raccontate con una tarantella che canta la convivenza tra il sacro e il profano, la sofferenza e il coraggio degli impavidi briganti e delle loro donne brigantesse, abbiamo immaginato una danza segreta fra i calanchi, omaggiato Federico Secondo di Svevia e rivissuto l’incantevole rito del matrimonio arberëschë che ancora viene praticato in realtà piccole ma preziosissime come San Paolo Albanese, la leggenda di come la Madonna Nera di Viggiano, sia diventata patrona della Basilicata; non mancano brani che cantano l’amore , vissuto in modi diversi da ognuno e spesso addirittura “condizionato” e “imposto” da una mentalità arcaica ancora troppo viva.».


LEGGI LA RECENSIONE SU BLOGFOOLK

-

 

LEGGI LA RECENSIONE SU L'ISOLA CHE NON C'ERA

-

SCRIVI UNA MAIL ALL'EDITORE

ACQUISTA IL LIBRO DALL'EDITORE

BRIGANTE editore - tel. 0973.41331 - dhjbri@tin.it - roberto.brigante.rb@gmail.com

 

sfoglia l'ALBUM-LIBRO

ingrandisci e visualizza solo il libro

TRACKLIST

1. Terra da cammena’

2. Croce e corna (TVclip)

3. Arriva arriva (guarda TVclip)

4. Diceme sì

5. Senza filtri nè magia

6. ‘A voce e sti briganti (guarda TVclip)

7. Masciara masciarella (guarda TVclip)

8. Il ponte alla luna (guarda TVclip)

9. Tu sì tu (guarda videoclip)

10. Eran’ nove (guarda videoclip)

11. La danza di Hera (guarda TVclip)

12. Nera (guarda Live clip)

13. ‘U maestro de li Templari (guarda videoclip)

14. L’ eroe di Melfi (guarda TVclip)

15. Stupore d’ o munn’(guarda TVclip)

16. Se parti tu (guarda TVclip)

17. Acqua cheta (guarda TVclip)

18. Ballano i calanchi

 

CREDITI DELL'ALBUM

Brigante Editore - Lagonegro
Renanera - Terra da cammena’

ISBN 978-88-96041-69-7

Prima edizione Ottobre 2020

Prodotto da Antonio Deodati e Unaderosa
per T.S.A. Total Sounding Area
Registrato e arrangiato da Antonio Deodati @ T.S.A. Studio di Lagonegro (PZ)

Tutti i brani sono pubblicati dall'etichetta T.S.A. Total Sounding Area

Prefazione di Antonio G. D’ Errico
Introduzione di Pierpaolo Grezzi
Testi e prologhi di Unaderosa
Postfazione di Yvette Merchand

Tutti i testi sono stati trascritti secondo il metodo dell’ ADL Alfabeto dei Dialetti Lucani a cura di Patrizia Del Puente,
ricercatrice del Progetto A.L.Ba. Atlante Linguistico della Basilicata

Foto: Francesco La Centra,
Altri contributi fotografici: Fedrico Cataldi, Vincenzo De Rosa, Antonio Deodati
Foto di copertina di Francesco La Centra

Grafica: Antonio Deodati

In alcune immagini sono stati fotografati i figuranti delle associazioni i Cavalieri di Bianca Lancia di Lagopesole, Magna Grecia di Metaponto, Neopolites di Taranto, Li pisan‘ di Calvello, i Templari dell’Associazione Proloco di Forenza e il Gruppo Folkloristico Li fainzar’ di Calvello

Gli strumenti a corda usati nelle registrazioni sono stati forniti dalla
Liuteria Corrado - Montegiordano (CS)

Management risorse esterne: Olindo Linguerri - Wave Service (Potenza)
Management editoriale: Roberto Brigante
Stampato da: Grafiche Zaccara - Lagonegro


HANNO SUONATO

Unaderosa: voce solista, cori, darbouka, saz baglama in «Tu sì tu»

Antonio Deodati: programmazione, synth bass, tastiere, tammorre, saz baglama, chitarra battente, lira calabrese, triangolo, flauto e cori

Pierpaolo Grezzi: tamburi, bohdran, darbouka, tammorre, pandeiro, cajon, sonagli, shakers, voce recitata in «’U Maestro de li Templari»

Alberto Oriolo: violino

Massimo Catalano: chitarra classica e acustica, mandolino, saz baglama

Gaetano Stigliano: mandolino in «Arriva arriva», chitarra acustica in «Senza filtri nè magia»

Rosmy: voce introduttiva in «Eran’ nove»

Coro Vjeshi i Shën Paljit: voci in «Diceme sì» (Paolo Aringoli, Maria Camodeca, Caterina Osnato, Giuseppina Puzzi, Anna Santamaria,
Dilla Santamaria, Mosè Antonio Troiano)

Pierangelo Camodeca: fisarmonica

Roberto Tempone: fisarmonica in «Eran’ nove»

Federico Celano: darbouka in «Stupore d'o munn'», flauto in «Acqua cheta»

Roberto Palladino: batteria in «Se parti tu»

Mariantonietta Rotundo e Pasquale Montano: cori in «Il ponte alla luna»

Questo album è stato prodotto anche grazie al contributo del Comune di Calvello (PZ), Comune di Forenza (PZ), Comune di San Paolo Albanese (PZ), Ponte Tibetano di Sasso di Castalda.

 

TORNA SU


© 2012-2021 T.S.A. Total Sounding Area - All rights reserved.
T.S.A. Total Sounding Area di Antonio Deodati via E. Toti 17 - 85042 Lagonegro (PZ) - P.Iva 01377570765 - D.I. iscritta all' Albo Artigiani di PZ 38097 c/o l'ufficio del registro di Lagonegro - il titolare è anche il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD)

www.totalsoundingarea.com